Blog: http://scuolantimafia.ilcannocchiale.it

L’urlo della legalità


di Tania Passa


Il 7 marzo io, Lorenzo Diana, Roberto Cuillo ed esponenti dell’anticamorra campana, abbiamo costruito un’iniziativa a Torre Annunziata sulla legge antimafia nelle scuole a firma Beppe Lumia e Beppe Giulietti.

L’iniziativa è stata molto partecipata ha visto Cuillo intervenire sui modelli politici di riferimento, che invece di aiutare la legalità , a volte, rappresentano un conflitto di interessi che scoraggia una cittadinanza che lotta contro camorra e illegalità.

Diana è intervenuto sull’etica della responsabilità di una classe dirigente che deve, ora più che mai, ripristinare che è dalla parte della legalità, sto parlando del PD.

Giulietti con una nota ha spiegato che al di la di ogni scadenza elettorale Articolo 21 ha assunto l’impegno di sollevare in ogni sede il tema di una più intensa e rigorosa visibilità delle associazioni dei movimenti delle istituzioni e persino dei singoli cittadini impegnati, ogni giorno, nell’affermazione e promozione di quella cultura della legalità che ha troppi nemici  palesi ed occulti  .

In Italia e all’estero  tanti ragazzi stanno raccogliendo migliaia di firme per un appello che chiede l’approvazione della legge antimafia nelle scuole. Per portare avanti questa legge si è costituito un comitato composto da: Tania Passa, portavoce, Giuseppe Lumia, Roberto Cuillo, Lorenzo Diana, Giuseppe Giulietti, Annamaria Pancallo.

Nel territorio si sono creati gruppi interni al Pd di giovani che, a partire dalla proposta di legge, vogliono portare avanti il tema della legalità.

Le liste del Pd non entusiasmano al sud , vengo da una tradizione chiara e pragmatica su alcuni temi, ma aspetto fiduciosa un urlo sulla legalità da parte del mio partito.

Torre Annunziata si  sente abbandonata , sto parlando degli ex Ds  di  cui, con orgoglio, facevo parte. È chiaro che Torre Annunziata è la punta di un iceberg e la poca competenza di alcuni candidati rischia di mettere in crisi i compagni, che sono ancora una realtà e un grande capitale umano. Ciò che però non intendo sopportare è  che alcune persone incompetenti entrino nelle Istituzioni con il Pd, ed invece non entreranno nel Parlamento con il mio partito, Cuillo, Giulietti, ( ma entrerà per fortuna con IDV) , Dalla chiesa, Diana ecc…

Sarò  qui a vigilare perché le realtà che esistono dalla comunanza di valori non si cancellano così , quindi mi metto qui, da una scrivania del dipartimento informazione Pd, a portare  avanti la mia legge con la rete territoriale che si è costituita e con le poche righe che internet mi offre, perché so che siamo una comunità, e so che i lettori di questo pezzo hanno i miei  stessi valori, e la voglia di gridare insieme “siamo quelli della legalità”, soprattutto nell’informazione,  ma anche quelli che  lottano contro la mafia.

Pubblicato il 10/3/2008 alle 1.0 nella rubrica camorra.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web